Comune dell'Aquila

Prescrizione dei farmaci, Cialente e Lolli: "Due importanti novità nell'emendamento in questi giorni al Senato"

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Prossimi eventi

Dal 08-12-2018
al 06-01-2019
Dal 08-12-2018
al 06-01-2019

Immagini dalla galleria

varsavia5
Gli ultimi istanti prima dell'apertura della Porta Santa della Basilica di Collemaggio (28 agosto)
La Messa Solenne Pontificale (28 agosto)
varsavia4
Il concerto di chiusura di Gianluca Grignani (29 agosto)
Il pubblico al concerto di Grignani (29 agosto)
I tre tocchi alla Porta Santa (28 agosto)
26 agosto
La serata conclusiva (29 agosto)
Il concerto inaugurale
Il Piano per le emergenze
URP telematico
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
Censimento permanente 2018-2021
stazione appalti
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
16-11-2012
Prescrizione dei farmaci, Cialente e Lolli: "Due importanti novità nell'emendamento in questi giorni al Senato"
 

Relativamente al problema della prescrizione del principio attivo in ricetta per i farmaci e, all’emendamento che lo modifica presentato questi giorni al Senato, vorremmo segnalare che ci sono due aspetti della questione che meritano necessaria attenzione.
In primo luogo c’è l’aspetto legato al risparmio sulla Sanità: deve essere chiaro che tale risparmio non riguarda la Spesa Pubblica o il Sistema Sanitario Nazionale che già dal 2001 rimborsa solo il farmaco al prezzo più basso. L’eventuale differenza per il farmaco di marca, infatti, viene versata volontariamente dai cittadini.
Il risparmio riguarda, dunque, i cittadini e, anche se si tratta di cifre estremamente modeste, è giusto tenerne conto.
C’è poi l’altro aspetto del problema, cioè il fatto che i “farmaci generici” siano prodotti tutti in paesi diversi dall’Italia mentre, nel nostro paese, esiste un sitema industriale farmaceutico dove operano più di 150 imprese e che occupa 65 mila persone.
Noi, in particolare, lo conosciamo bene giacchè all’Aquila sono presenti ben tre aziende che rappresentano la parte migliore della nostra industria.
L’introduzione dell’obbligo per il medico di indicare nella ricetta il principio attivo ha prodotto immediatamente un effetto pesantissimo sulla produzione industraile italiana. Vale la pena di ricordare che stiamo parlando di multinazionali che hanno già stabilimenti in altri paesi Europei ed extra Europei e che, di fronte al calo di fattutrato, sposteranno le produzioni fuori dall’Italia con costi sociali ed economoci molto pesanti per noi.
Occorre trovare un punto di mediazione ragionevole che tenga conto di tutti e due gli aspetti, indicando un periodo di tempo congruo entro il quale ottenere tutti i vantaggi possibili per i cittadini e permettere all’industria italiana di organizzarsi per questa scadenza.
Ci sembra d’altra parte che la misura inserita nel decreto sulle liberizzazioni dell’estate scorsa, contenesse già un punto di partenza importante : l’obbligo del farmacista di informare il cittatino sull’ esistenza dei farmaci al minor costo.
Non è possibile pensare che in un sistema indutriale possa operare in un mercato, le cui condizioni vengono cambiate continuamente dal Governo, addirittura come nel caso della misura in discussione a distanza di un mese.
Ci auguriamo, pertanto, che nel decreto sviluppo in discussione al Senato si tenga conto adeguatamente di questi problemi e ci si ricordi che stiamo parlando di un Paese che di fronte alla drammatica crisi internazionale riesce ad evitare il tracollo anche perché è il secondo paese manifatturiero in Europa, dopo la Germania.
Ci auguriamo, infine, che si tenga conto che questo problema che riguarda certamente il Ministero della Sanità è proprio anche il Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente

Il Deputato, On. Giovanni Lolli

 


Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani
Festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it