Comune dell'Aquila

Perdonanza 2015: convegno sull'importanza dello sport per l'integrazione tra i popoli nel ricordo di Gabriele Perilli

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

Il Parco del Sole
La cerimonia di inagurazione (23 agosto)
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani
I Subsonica in concerto (23 agosto)
26 agosto
Il Corteo Storico della Bolla arriva al piazzale di Collemaggio (28 agosto)
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il concerto inaugurale
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Piano per le emergenze
URP telematico
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
Fascicolo del cittadino
L'Aquila Include
Digital'Aq
stazione appalti
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
26-08-2015
Perdonanza 2015: convegno sull'importanza dello sport per l'integrazione tra i popoli nel ricordo di Gabriele Perilli
 

Si è tenuto stamani, a Palazzo Fibbioni, un convegno dal titolo
“Importanza dello sport per l'integrazione tra i popoli”.
All'incontro, in ricordo di Gabriele Perilli, hanno partecipato il
Sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, l'Assessore allo Sport,
Emanuela Iorio, il Coordinatore del Comitato Perdonanza, Alfredo
Moroni ed una delegazione della Federazione Italiana Giuoco Calcio,
guidata dal campione mondiale Franco Selvaggi, in Nazionale ai
mondiali di calcio del 1982.
Ospiti dell'incontro, l'Ambasciatrice della Guinea Equatoriale,
Cecilia Obono Ndong, il Primo Consigliere dell'Ambasciata della
Repubblica del Kosovo in Italia, Ruzvelt Frrokaj, la Senatrice Enza
Blundo, il Presidente Provinciale del CONI, Luciano Perazza ed il
Coordinatore di Educazione fisica e sportiva presso l'Ufficio
scolastico regionale, Antonello Passacantando. Presente anche una
delegazione Bulgara, in rappresentanza della Nazionale under 16 di
calcio che stasera alle 18, allo stadio Fattori, sfiderà la Nazionale
under 16 italiana, per la “Coppa della Pace”.
Alfredo Moroni, nel suo discorso introduttivo, ha ricordato la figura
di Gabriele Perilli, scomparso nel 2011, “Uomo forte che ha sempre
manifestato con fermezza le proprie idee, consigliere comunale e
membro del Comitato Perdonanza, di grande umanità, innamorato dello
sport e dei giovani, che ci ha lasciati prematuramente.”
Emanuela Iorio, ha sottolineato, invece, l'importante funzione
educatrice dello sport e le opportunità che il mondo sportivo offre ai
giovani di integrarsi in contesti sociali diversi e spesso ostici,
puntando sull'esigenza di creare una cultura dell'integrazione, oggi
più che mai necessaria, soprattutto alla luce degli sbarchi
quotidiani, in Italia come in Europa, di profughi che, nel cercare la
vita, trovano spesso la morte ed il rifiuto.
Sul tema dell'integrazione, cardine di questa 721esima Perdonanza
Celestiniana, il Segretario Nazionale del Settore Giovanile
Scolastico, ha poi illustrato il “Progetto Rete!”, iniziativa promossa
e sviluppata dal settore Giovanile e Scolastico della FGCI in
collaborazione con il sistema di Protezione per i richiedenti asilo (
SPRAR ), rivolta ai ragazzi minorenni risiedenti nei Centri di
Accoglienza di tutta Italia e mirata a promuovere e favorire
l'interazione tra pari ed i processi di inclusione sociale ed
interculturale.
“Il progetto – ha spiegato Di Gioia – si è articolato in una fase
preliminare avviata dal mese di marzo di questo anno, con interventi
sportivi, educativi e formativi, effettuati direttamente nei Centri
coinvolti ed un secondo step, a giugno, con l'organizzazione di un
torneo tra le squadre formate dai ragazzi delle strutture che hanno
aderito all'iniziativa.
Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia,
Molise, Puglia, Sicilia,Umbria, le regioni che hanno animato il
Progetto che ha visto coinvolti 116 ragazzi provenienti dai centri di
accoglienza. Un'esperienza unica – ha concluso Di Gioia – che ha
permesso ai ragazzi non solo di praticare sport ma anche di
integrarsi. Ci auguriamo di poter coinvolge, in futuro, altri ragazzi
ed altri centri giacché lo SPRAR ha oltre quattrocento punti attivi in
tutta Italia, cercando anche, col sostegno del settore giovanile e
scolastico FGCI, di sviluppare le attività nel corso di tutta la
stagione sportiva.”
Al termine dei lavori, uno scambio di doni tra il Sindaco dell'Aquila
e le Ambasciate della Guinea Equatoriale e del Kosovo che, nel
ringraziare per l'ospitalità, hanno speso parole di sincero
apprezzamento per l'iniziativa sull'integrazione promossa dal Comitato
Perdonanza, esprimendo, altresì, sostegno alla città dell'Aquila,
impegnata nella lunga opera di ricostruzione.

 


Condividi questo contenuto

Eventi in agenda correlati

i cantieri dell\'immaginario 2019
Dal 06-07-2019
al 01-08-2019
san massimo 2018
Dal 08-06-2019
al 12-06-2019

Immagini correlate

Il concerto di chiusura di Gianluca Grignani (29 agosto)
La raffigurazione della ricostruzione (24 agosto)
Il Parco del Sole
La Messa Solenne Pontificale (28 agosto)
La lettura della Bolla del Perdono (28 agosto)
"Roma incontra L'Aquila" (27 agosto)

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it