Comune dell'Aquila

I Cantieri dell'Immaginario. Argentina mio antico stupore. Ugo Pagliai e I Solisti Aquilani, 11 agosto ore 21

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

26 agosto
Il concerto inaugurale
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il pubblico al concerto dei Subsonica (23 agosto)
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
La partenza del Corteo storico della Bolla (28 agosto)
Il Parco del Sole
Il Corteo Storico della Bolla lungo viale di Collemaggio (28 agosto)
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Parco del Sole
Il Piano per le emergenze
URP telematico
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
Fascicolo del cittadino
L'Aquila Include
Digital'Aq
stazione appalti
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
10-08-2016
I Cantieri dell'Immaginario. Argentina mio antico stupore. Ugo Pagliai e I Solisti Aquilani, 11 agosto ore 21
 

Cambio di programma per il terzo appuntamento con I Solisti Aquilani nell'ambito dei Cantieri dell'Immaginario: per motivi di salute Luis Bacalov ha annullato tutti gli impegni previsti nel mese di agosto e pertanto I Solisti Aquilani si sono messi al lavoro per offrire al pubblico una nuova produzione, altrettanto significativa e colma di suggestioni, a partire dal titolo, Argentina ... mio stupore antico. Si tratta di un concerto che ha l'andamento di una "narrazione"e che si sviluppa tra musica, versi e immagini. A tessere il canovaccio Ugo Pagliai, senza discussione uno dei più grandi attori italiani, parte integrante della storia della nostra cultura. Pioniere delle serie e dei film televisivi raggiunse grande popolarità nazionale negli anni settanta come protagonista di diversi sceneggiati. Ma il suo "luogo" privilegiato resta palcoscenico, dove ha dato vita ad infiniti personaggi e animato i versi dei grandi poeti, oltre a firmare la direzione artistica di prestigiose stagioni di prosa. Diplomatosi presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica, fece parte della compagnia Randone - Fortunato e della compagnia "I Nuovi", e poi dello Stabile di Genova, lo Stabile di Roma e lo Stabile dell'Aquila. Di premi, nella sua lunga carriera ne ha collezionati tantissimi, e tutti di immane prestigio. In quest'ultima produzione Pagliai reciterà versi di Borges, Cortazar, Salas e Campana, mentre I Solisti Aquilani si esibiranno in un repertorio che propone brani di compositori argentini e che hanno fatto la storia della musica, e non solo. L'apertura è affidata a Sergio Calligaris con Toccata, adagio e fuga per archi, dai forti contrasti ritmici e dinamici e di inusitata drammaticità. Seguono due brani di Astor Piazzolla, considerato tra i più importanti musicisti di tango della seconda metà del ventesimo secolo. Uno straordinario genio musicale che ha saputo rivoluzionare ciò che in Argentina è considerato intoccabile ossia il tango e la musica del tango, come ci testimoniano i due brani in esecuzione Oblivion per violino e archi e Libertango per violino e archi. Gran finale il Concerto grosso per violino, clavicembalo e archi di Bacalov, straordinario rock-sinfonico che negli anni '70 portò al successo i due album "Concerto Grosso per i New Trolls", perfetta fusione della musica barocca con quel "rock progressive" italiano che in quegli anni vide i New Trolls scalare ripetutamente le vette della Hit parade. La narrazione, dopo la musica e le parole, fa ricorso alle immagini. Quelle di Lucia Baldini ( che sarà presente al concerto). La fotografa ha un lungo percorso di collaborazioni con festival e compagnie di teatro e danza, in particolare per oltre 12 anni con Carla Fraccii. L’incontro con Carlo Mazzacurati la introduce anche nel mondo del cinema.
Crea video-installazioni e sperimenta con supporti e materiali diversi. Ha esposto suoi lavori in Italia e all’estero e alcune sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private. Si lascia coinvolgere, negli anni, dalla cultura del tango argentino che la porta a realizzare quattro libri fotografici che sono insieme diario di viaggio; guida sentimentale; romanzo fotografico."Dire Buenos Aires è come dire tango. Ma dire Buenos Aires è anche come dire: Evita; o: Borges; o: cielo immenso sopra una metropoli immensa, immigrazione italiana e concrezione di dialetti in una lingua immaginaria – il lunfardo. E, ancora, dire Buenos Aires è come dire: golpe, esilio, desaparecidos, quartieri della miseria, scandali politici ed inflazione galoppante.
Ad ognuna di queste parole la città presta la propria faccia: interpreta la parte che le è stata assegnata e poi, ancora, cambia di nuovo".

In collaborazione con l’Associazione culturale L’Idea di Clèves.
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà all’Auditorium del Parco

 

 


Condividi questo contenuto

Eventi in agenda correlati

i cantieri dell\'immaginario 2019
Dal 06-07-2019
al 01-08-2019
san massimo 2018
Dal 08-06-2019
al 12-06-2019

Immagini correlate

La Dama della Croce (28 agosto)
Il rito di chiusura della Porta Santa della Basilica di Collemaggio (29 agosto)
La cerimonia di inagurazione (23 agosto)
varsavia3
"Roma incontra L'Aquila" (27 agosto)
Il Parco del Sole

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it