Comune dell'Aquila

"Nel 2020 ci attendono sfide importanti: la difesa del lavoro e delle persone in difficoltà, L'Aquila come capitale italiana della Cultura"; Il messaggio di fine anno del sindaco Biondi con gli auguri ai cittadini

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

Il Corteo di rientro della Bolla (29 agosto)
Anche Roberto Benigni all'inaugurazione
La cerimonia di inagurazione (23 agosto)
Il Parco del Sole
Festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il concerto inaugurale
Il Corteo storico della Bolla attraversa la città (28 agosto)
Il Parco del Sole
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Piano per le emergenze
URP telematico
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
Gare e appalti
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
Fascicolo del cittadino
Digital'Aq
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
31-12-2019
"Nel 2020 ci attendono sfide importanti: la difesa del lavoro e delle persone in difficoltà, L'Aquila come capitale italiana della Cultura"; Il messaggio di fine anno del sindaco Biondi con gli auguri ai cittadini
 

Un’attenzione sempre maggiore nei confronti delle famiglie in difficoltà, la difesa dell’occupazione, le azioni per sostenere la candidatura dell’Aquila come capitale italiana della Cultura, il raggiungimento di un traguardo prestigioso quale il riconoscimento Unesco per la Perdonanza celestiniana, le celebrazioni per il decennale del sisma 2009.

Questi alcuni dei passaggi del messaggio di fine anno del sindaco del capoluogo abruzzese, Pierluigi Biondi, con il quale ha rivolto gli auguri ai cittadini per un felice e sereno 2020.

Il messaggio completo è pubblicato sulla pagina di YouTube della Web Tv del Comune dell’Aquila https://www.youtube.com/user/webtvcomuneaq , a questo indirizzo specifico https://www.youtube.com/watch?v=DI0aJ_qFxP4

“Nell’anno che sta per iniziare – ha affermato il Sindaco Biondi – dobbiamo fortificare gli aspetti positivi che sono emersi nel corso del 2019. Dobbiamo concentrarci ancora di più sulle necessità delle famiglie in difficoltà, sulle vertenze occupazionali, come abbiamo fatto con i call center e con i lavoratori ex Intecs, e sulla candidatura dell’Aquila come capitale italiana della cultura per il 2021. Vogliamo dimostrare che in questa città è stato sperimentato un modello che può essere replicabile ovunque, un modello che infonde fiducia e che può essere utilizzato in qualsiasi parte d’Italia. Quell’Italia che tanto si è spesa per noi e alla quale ora chiediamo un ulteriore sforzo di 4 miliardi di euro per completare la ricostruzione post terremoto 2009”.

Biondi ha sottolineato che il 2019 è stato un anno importante per la città “innanzitutto – ha specificato – perché è stato caratterizzato dalle cerimonie per il decennale del sisma, che abbiamo interpretato non solo come momento di ricordo e di doveroso omaggio, ma anche per dare un senso ai sacrifici e alle sofferenze di cittadine e cittadini dell’Aquila e del cratere 2009, cercando di disegnare le prospettive del nostro territorio. E’ stata anche l’occasione per riaccendere i riflettori sulla città”. Tanti, ha detto il sindaco, gli avvenimenti che hanno consentito “la riscoperta e la riconquista del nostro centro storico”. “Altro obiettivo raggiunto – ha proseguito – l’avvio concreto della ricostruzione pubblica, in particolare delle scuole, dove sono stati varati progetti per 54 milioni di euro. La ricostruzione privata ha avuto un’accelerazione significativa, con un’attenzione particolare per le frazioni”.

Il Manifesto delle Aree interne, attraverso la sottoscrizione della Carta dell’Aquila, “ha ottenuto tanti consensi, anche trasversali, ed è un elemento fondamentale per il rilancio di quelle zone che finora erano state considerate sempre come marginali e che invece devono essere protagoniste nel nostro Paese”.

“Ma è stato soprattutto l’anno – ha detto ancora Biondi – del riconoscimento della Perdonanza Celestiniana come patrimonio immateriale dell’Unesco. Questi nostri luoghi e la Bolla del Perdono sono diventati definitivamente emblemi di valenza internazionale”.

Il sindaco dell’Aquila ha concluso il suo messaggio auspicando che “il 2020 possa essere l’anno in cui ritrovarsi ancora una volta tutti insieme intorno a questo simbolo meraviglioso che è la nostra città”, invitando a quella collaborazione che è essenziale per il futuro del capoluogo.

 


Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Concerto nella Basilica di Collemaggio (24 agosto)
La lettura della Bolla del Perdono (28 agosto)
I Cantieri dell'Immaginario
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
L'omaggio al Presidente della Repubblica
L'Orchestra Mozart, diretta dal Maestro Abbado (1)

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.