Sezione salto blocchi

Capitale europea dello sport 2022

logo sport

L'Aquila è stata scelta come Capitale europea dello sport per il 2022. Qui sotto sono riportati i documenti e le immagini principali del percorso di candidatura. Il 2 ottobre 2020 si è tenuta, nella sala Rivera di palazzo Fibbioni (sede centrale del Comune), una conferenza stampa nel corso della quale sono state spiegate le ragioni di questa iniziativa ed è stato illustrato il programma di avanzamento del recupero degli impianti sportivi cittadini, nonché l'attività sportiva in generale, alla Commissione che dovrà valutare le candidature: oltre L'Aquila, concorrono per questo prestigioso riconoscimento Sabaudia, Schio e Treviso. Il giorno successivo, poi, sempre alla presenza della Commissione e dei vertici del Coni regionale, si è svolta la cosiddetta "difesa della candidatura", affidata al pluricampione di pattinaggio del passato, Roberto Marotta, oggi segretario generale della World Skate, la federazione mondiale degli sport a rotelle (peraltro presieduta da un altro aquilano, Sabatino Aracu). Il responso della Commissione ha poi determinato la scelta dell'Aquila.

La rivista Aces, nella pubblicazione di dicembre 2020, ha dedicato ampio spazio all'Aquila e alle altre regioni e città protagoniste dell'operazione Capitale europea dello sport 2022. Il reportage sul capoluogo d'Abruzzo è a pag. 57. Il magazine può essere letto qui.

Il logo della candidatura

La copertina del dossier di candidatura

La conferenza stampa sulla candidatura