Comune dell'Aquila

Ricostruzione: venti diffide per mancata presentazione della scheda parametrica parte seconda; il sindaco Biondi e l'assessore Fabrizi: "Lavoriamo in questa fase per aprire nuovi cantieri finita l'emergenza coronavirus"

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

varsavia6
Concerto nella Basilica di Collemaggio (24 agosto)
varsavia2
Il Parco del Sole
varsavia5
28 agosto
varsavia4
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Parco del Sole
27 agosto
Il Piano per le emergenze
URP telematico
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
Gare e appalti
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
Fascicolo del cittadino
Digital'Aq
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
12-03-2020
Ricostruzione: venti diffide per mancata presentazione della scheda parametrica parte seconda; il sindaco Biondi e l'assessore Fabrizi: "Lavoriamo in questa fase per aprire nuovi cantieri finita l'emergenza coronavirus"
 
Solo banner vincilvirus

Il settore Ricostruzione privata centro e frazioni del Comune dell’Aquila invierà in questi giorni venti diffide ai consorzi degli aggregati, affinché inoltrino entro quindici giorni il progetto parte seconda. Lo rendono noto il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alla Ricostruzione privata, Vittorio Fabrizi.

“Si tratta di quei consorzi cosiddetti ‘silenti’, cioè che ormai da molto tempo non producono il progetto parte seconda, fondamentale per avere il via libera all’impiego del contributo per iniziare i lavori di ricostruzione – hanno spiegato Biondi e Fabrizi – la diffida avrà valore a tutti gli effetti in quanto, anche in questo momento così delicato in cui l’emergenza coronavirus sta inevitabilmente e necessariamente rallentando o fermando le attività, tale documentazione va presentata per via telematica”.

“Questa operazione viene effettuata anche per dare un nuovo impulso alla ricostruzione privata, e di riflesso all'economia del territorio che attraversa una difficile congiuntura per una serie di ragioni, non ultima l'emergenza sanitaria – hanno aggiunto Biondi – in questo periodo i dipendenti del settore, potendo operare anche usufruendo del lavoro agile, saranno nelle condizioni di poter smaltire questo tipo di pratiche più celermente, in modo tale da poter aprire nuovi cantieri una volta terminata l’emergenza coronavirus”.

 


Condividi questo contenuto

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.