Comune dell'Aquila

Sassa: Giunta approva progetto i riqualificazione ex scuola media inagibile post-sisma

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

Il Parco del Sole
L'Orchestra Mozart, diretta dal Maestro Abbado (1)
26 agosto
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Corteo Storico della Bolla lungo viale di Collemaggio (28 agosto)
Il Parco del Sole
L'omaggio al Presidente della Repubblica
La lettera dei Cardinali del 1294 con cui Pietro Angelerio veniva invitato ad accettare la nomina a Papa (27 agosto)
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Piano per le emergenze
URP telematico
SMARTSAL
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
Gare e appalti
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
informagiovani - L'AQUILA
Open Data L'Aquila
Capitale europea dello sport 2022
Fascicolo del cittadino
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
17-03-2021
Sassa: Giunta approva progetto i riqualificazione ex scuola media inagibile post-sisma
 
rendering scuola sassa

Riqualificare l'intera area dell'ex scuola media di Sassa, lesionata a seguito del sisma 2009, attraverso la realizzazione di strutture per lo sport e spazi idonei alle attività ludico-culturali.

È l'obiettivo del progetto approvato dalla giunta comunale dell’Aquila per accedere ai fondi previsti dal decreto interministeriale 395 del 2020 con cui è finanziato il  "Programma innovativo nazionale per la qualità dell'abitare". 6,5 milioni di euro l'importo complessivo dello schema progettuale proposto dall'ente comunale, di cui 4,5 solo per la parte strutturale e le infrastrutture (la somma residua è per spese tecniche e Iva).

Il progetto prevede la realizzazione di un ambiente a misura di bambino, ragazzo e anziano, con attrezzature e un mix di funzioni strettamente correlate con gli spazi verdi in modo da favorire un costante utilizzo dell’area con ricadute di beneficio a livello economico e sociale.

Per tale ragione la progettazione degli spazi aperti e di quelli comuni, dedicati al tempo libero e allo sport è parte integrante dell'intervento.

Il progetto prevede la demolizione della struttura della ex-scuola media dichiarata inagibile, ad eccezione della palestra, la quale verrà ristrutturata al fine di poter ospitare competizioni sportive ed eventi culturali.

Annesse al blocco palestra, è prevista la realizzazione delle seguenti strutture: un campo da gioco polifunzionale, adatto sia alle competizioni sportive che a manifestazioni e spettacoli culturali; un’area ristoro con cucina e bar per gli utenti; un fabbricato polivalente con funzione di centro aggregativo per anziani con l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita; una biblioteca; uno spazio dedicato ai più piccoli dove riunire i bambini prima e dopo la scuola; un orto urbano che verrà utilizzato sia dagli anziani, utenti del centro aggregativo, sia per attività di Ortoterapia: attività di giardinaggio e orticoltura a supporto di programmi riabilitativi.

Sull’area oggetto dell’intervento, è previsto anche un centro sportivo polivalente all'aperto per offrire alla comunità uno spazio pubblico di aggregazione contribuendo al benessere sociale, con il vantaggio di includere tutte la fasce di popolazione. I campi da gioco previsti, invece, sono: due campi polivalenti da paddle/ tennis e un campo da bocce. Nella zona sud – ovest del lotto di interventi saranno installate attrezzature per attività fisica integrativa, con percorsi vita.  

"È un progetto innovativo, di vera rigenerazione urbana, formulato proprio per partecipare al bando interministeriale e che non ha nulla a che vedere con il masterplan del 2015 come qualche venditore di fumo del Pd ha inteso tentando maldestramente di rivendicarne i meriti.  Ci auguriamo che l’iniziativa sia ammessa a finanziamento per contribuire alla ricostruzione materiale e sociale della frazione di Sassa. Con questa proposta progettuale, avviata sotto la guida dell'ex assessore Vittorio Fabrizi, l'amministrazione pone un ulteriore tassello nell'opera di valorizzazione del territorio: Sassa, dopo anni di colpevole abbandono del centrosinistra, attendeva risposte e soluzioni. E noi le stiamo dando. A partire da quella per l'annosa questione dell'area delle cosiddette 'baracche' all'interno del paese a quella altrettanto importante della variante, per cui qualche settimana fa è stato sottoscritto un accordo con l'amministrazione provinciale. Abbiamo individuato una nuova zona in cui realizzare il nuovo polo scolastico perché chi ci ha preceduto l'aveva localizzato in uno spazio totalmente inadeguato ed è in corso l'iter per la progettazione definitiva. E sull'ex scuola media, chiusa dopo il sisma e in uno stato di profondo degrado, finalmente c'è un'idea innovativa, moderna, sicura e funzionale per restituire alla comunità un luogo di svago, incontro e confronto, per bambini, giovani e anziani".  dichiarano il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore alle Opere pubbliche, Vito Colonna.

 


Condividi questo contenuto

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.