Comune dell'Aquila

Assegnazione pascoli 2021 Comune dell'Aquila, criteri ed indirizzi

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

L'Amphisculpture di Beverly Pepper
varsavia1
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
27 agosto
I Cantieri dell'Immaginario
Il Parco del Sole
La lettura della Bolla del Perdono (28 agosto)
28 agosto
Il Corteo Storico della Bolla lungo viale di Collemaggio (28 agosto)
La partenza del Corteo storico della Bolla (28 agosto)
Il Piano per le emergenze
URP telematico
SMARTSAL
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
Gare e appalti
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
informagiovani - L'AQUILA
Open Data L'Aquila
Capitale europea dello sport 2022
Fascicolo del cittadino
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
13-04-2021
Assegnazione pascoli 2021 Comune dell'Aquila, criteri ed indirizzi
 

Approvata in Giunta la nuova deliberazione sulla concessione annuale dei pascoli del demanio civico, che disciplina l’uso del pascolo sui terreni appartenenti ai cives del Capoluogo.

L’Amministrazione comunale – riferisce l’assessore Fabrizio Taranta – dopo gli incontri in videoconferenza del 25 e 30 marzo scorsi, che hanno visto la partecipazione di tutte le Amministrazioni Separate, ad eccezione delle Asbuc di Aragno, Assergi e Filetto, uniche assenti, ha inteso confermare anche per il corrente anno, le nuove modalità di assegnazione dei pascoli, in un percorso di condivisione e collaborazione con tutte le Asbuc presenti sul territorio. Tale modalità di gestione, già sperimentata con successo lo scorso anno, è tesa a garantire, con la massima semplificazione degli adempimenti amministrativi, la priorità di assegnazione dei pascoli agli allevatori locali, con criterio di equità e razionalità ed anche di prevenzione riguardo ad eventuali speculazioni operate da aziende provenienti da altre realtà territoriali.

Tra i requisiti necessari per poter ottenere la concessione per il pascolo sui detti fondi - ricorda l’assessore Taranta – l’essere naturale residente nel Comune dell’Aquila da almeno dieci anni, titolare di azienda zootecnica con sede invernale nel Comune dell’Aquila e codice ASL di stalla nel Comune dell’Aquila, in uno dei territori non gestiti dalle Amministrazioni Separate dei Beni di Uso Civico.

Nell’intenzione di semplificare ulteriormente l’iter amministrativo, sono state introdotte quest’anno alcune novità, al fine di conseguire una maggiore consapevolezza e condivisione tra le varie Amministrazioni Separate circa la gestione delle eccedenze rispetto alle necessità dei rispettivi allevatori.

Questo primo bando viene pubblicato oggi sull’Albo Pretorio del Comune dell’Aquila ed avrà la durata di sette giorni (dal 13.04.2021 al 19.04.2021).

Pur essendo strettamente riservato ai cives del Capoluogo, qualora, a seguito dell’istruttoria delle istanze presentate entro il termine stabilito, dovesse risultare ancora disponibilità di parte dei lotti individuati nell’avviso, gli stessi potranno essere assegnati in concessione anche ad allevatori residenti nei territori frazionali in cui è presente Amministrazione Separata, rimasti esclusi dall’assegnazione nel territorio di competenza per mancanza di disponibilità del pascolo. In tale ipotesi, l’assegnazione verrà gestita direttamente dalle Amministrazioni Separate che ne faranno esplicita richiesta al Comune dell’Aquila, individuando i lotti di interesse tra quelli rimasti disponibili.

Ciò consentirà una maggiore celerità nelle attività istruttorie nonché il rispetto di parità di trattamento tra tutti i cittadini residenti nel territorio comunale.

Solo in ipotesi di ulteriore residua disponibilità potranno essere destinatari dell’assegnazione anche gli allevatori non residenti sul territorio comunale mediante apposita procedura di gara sulla base del criterio dell’offerta economicamente più elevata rispetto al prezzo base d’asta stabilito per ettaro dall’Amministrazione.

La possibilità di gestire le assegnazioni attraverso un’unica domanda, se sarà di estrema semplificazione per i richiedenti, rappresenterà, di contro, un ulteriore aggravio di competenze per le Amministrazioni Separate, alle quali verrà quindi riconosciuto un bonus pari al 10% delle somme incassate dal Comune sulle concessioni, che sarà impiegato per eventuali interventi di miglioramento sui rispettivi territori.

In questa ottica di collaborazione con le varie Asbuc, mirata a conseguire sempre maggiori valori di efficienza, efficacia ed economicità – conclude Taranta – mi auguro che anche le altre tre Amministrazioni Separate, che non hanno aderito quest’anno, possano in futuro tornare ad essere parte integrante del progetto, ad unico interesse e tutela dei propri rispettivi allevatori di riferimento.

 


Condividi questo contenuto

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.