Comune dell'Aquila

Ippovia del Gran Sasso: il Comune dell'Aquila aderisce al progetto "Nexum Equum"

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Immagini dalla galleria

L'Orchestra Mozart, diretta dal Maestro Abbado (3)
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
varsavia5
Il Parco del Sole
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
28 agosto
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
27 agosto
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
L'Amphisculpture di Beverly Pepper
Il Piano per le emergenze
URP telematico
SMARTSAL
Progetto C.A.S.E. e M.A.P.
PORTALE GENITORI
Permessi city pass
Anagrafe on line
Come fare per
Gare e appalti
WEBMAIL INTERNA
informagiovani - L'AQUILA
Capitale europea dello sport 2022
Censimento permanente 2018-2021
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Pums
17-11-2021
Ippovia del Gran Sasso: il Comune dell'Aquila aderisce al progetto "Nexum Equum"
 

L’Aquila, 17 novembre 2021 – Via libera dalla giunta comunale all’approvazione dello schema di convenzione per l’adesione del Comune dell’Aquila all’associazione intercomunale impegnata nell’ambito del progetto “Nexum Equum”, finalizzato al recupero e riqualificazione dell’ippovia del Gran Sasso d’Italia, rete sentieristica equestre realizzata dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, che insiste per una buona parte anche sul territorio del capoluogo d’Abruzzo.

“Nell’ottica dell’impegno comune per la promozione del territorio e in linea con quanto stabilito nel PNRR sulla transizione ecologica, – dichiarano il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore all’Ambiente, Fabrizio Taranta - l’amministrazione comunale ha deciso di unirsi ad un’iniziativa legata non solo al mondo equestre, ma anche e soprattutto alla valorizzazione della nostra regione, mediante una reciproca collaborazione interistituzionale in grado di offrire agli appassionati una nuova modalità di fruizione sostenibile a basso impatto ambientale in quella che è considerata l’ippovia più lunga d’Italia, con un’estensione di circa 350-400 km, ma che ad oggi presenta diversi tratti in stato di abbandono”.

“Grazie all’accordo di programma per lo sviluppo del progetto di ricerca “NEXUM EQUUM” tra Ente Parco, FISE, FITETRECANTE, FAI e Demiogene Srl., - spiegano Biondi e Taranta - si punterà a mettere in atto investimenti per il recupero e la riqualificazione delle aree montane esaltandone le caratteristiche legate alla tradizione agropastorale, nonché al potenziamento dell’offerta turistica e alla creazione di servizi di accoglienza lungo i tracciati che si estendono in tutta l’area del Gran Sasso, prevedendo la creazione di microeconomie fondate sull’ospitalità e sui servizi per il turismo equestre idonee a garantire lo sviluppo economico in zone caratterizzate dal fenomeno di desertificazione sociale per carenza di economie di sbocco”.

“L'ippovia privilegia itinerari che consentono un approccio più diretto con il territorio, con le culture locali e con le bellezze naturali, in modo rispettoso verso l’ambiente. In tal senso l’Abruzzo presenta caratteristiche molto appropriate per sviluppare forme di escursionismo slow come quelle del turismo a cavallo. Siamo certi che questa iniziativa possa senz'altro garantire un tipo di fruizione accurato ed equilibrato del nostro territorio, ricco di elementi storici, artistici, ambientali e paesaggistici” concludono il primo cittadino Biondi e l’assessore Taranta.

 


Condividi questo contenuto

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.