Sezione salto blocchi

Registrati ai servizi APP IO e ricevi tutti gli aggiornamenti dall'ente
APP IO

Primo lotto dei lavori della Centrale operativa del 118, trasmessa la documentazione

20/05/2020

╚ stata trasmessa all'Agenzia regionale di protezione civile
dell'Emilia-Romagna la documentazione relativa al primo lotto dei lavori
della Centrale operativa del 118 dell'Aquila.
A darne l’annuncio sono il sindaco dell’Aquila e presidente del Comitato
ristretto dei sindaci, Pierluigi Biondi, e il direttore generale della
Asl Avezzano, Sulmona, L’Aquila, Roberto Testa.​
"Una volta ottenuto il nulla osta, potrÓ partire lo stralcio funzionale
da 2,1 milioni di euro che prevede la realizzazione della nuova
elipiazzola mediante completamento delle opere giÓ presenti in sito, la
realizzazione del piazzale di collegamento tra piazzola e hangar,
l'edificazione dell’hangar e dei locali tecnici necessari, la
perimetrazione dell’area mediante una recinzione protettiva e la
sistemazione delle aree verdi", spiegano Biondi e Testa.​
Il primo lotto Ŕ finanziato con i 2,1 milioni di euro donati dalla
Regione Emilia-Romagna a seguito del sisma. Il progetto complessivo,
invece, da circa 7,5 milioni, prevede un contributo di 4,2 milioni a
carico dello Stato e 1,2 ancora da reperire. ​
“Finalmente – afferma Biondi – l’edilizia sanitaria del capoluogo di
regione riceve un degno impulso. Dopo i fondi per l’area ex G8 e Delta
7, per circa 3 milioni di euro, in parte giÓ completati e in parte in
corso di realizzazione, Ŕ arrivato anche il momento del 118". ​
"╚ la testimonianza concreta - continua il sindaco - della serietÓ degli
impegni assunti dal presidente di Regione, Marco Marsilio, in favore
dell'ospedale dell'Aquila, riaffermata anche dalla recente visita che il
governatore ha effettuato nelle 'incompiute' del San Salvatore,
congelate dai cinque anni di disinteresse mostrati dall'ex presidente
Luciano D'Alfonso e dal suo braccio destro Silvio Paolucci, per un
lustro impalpabile assessore al Bilancio e alla SanitÓ per tutto il
territorio delle aree interne".​
"Finalmente impegni certi e prospettive di rilancio vere per la nostra
sanitÓ", conclude Biondi.

Argomenti

Condividi