Sezione salto blocchi

Registrati ai servizi APP IO e ricevi tutti gli aggiornamenti dall'ente
APP IO

PNRR sisma: approvato dalla giunta il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riconfigurazione dell'area tra San Giuliano e Madonna Fore

comunicato
12/05/2022

Un milione di euro dal fondo complementare del PNRR per finanziare la riconfigurazione architettonica dell’area antistante la fontana dei Patitucci, tra via San Giuliano e Madonna Fore, all’Aquila.

La giunta comunale ha approvato il 10 maggio scorso il progetto di fattibilitÓ tecnica ed economica, nato da un accordo tra Comune dell’Aquila, UniversitÓ degli Studi dell’Aquila - Dipartimento DICEAA, Club Alpino Italiano Sezione dell’Aquila e Provincia di S. Bonaventura dei Frati Minori.

La predisposizione della progettazione definitiva Ŕ giÓ in atto e prevede interventi sui servizi e sulla viabilitÓ.

A livello paesaggistico saranno creati spazi aperti e ben inseriti nel contesto locale, facilmente accessibili, realizzati mediante utilizzo di materiali eco-compatibili e naturali (pietra e terra), ad elevata durabilitÓ e ridotta manutenibilitÓ (acciaio corten) e ad elevata permeabilitÓ (pavimentazioni drenanti).

Per quanto riguarda la viabilitÓ sono previste modifiche alle strade tra San Giuliano e Madonna Fore, al fine di rendere la circolazione carrabile pi¨ agevole con percorsi pedonali accessibili anche alle persone disabili, con la realizzazione di stalli riservati, oltre alla creazione di parcheggi regolamentati e di zone di carico/scarico merci.

I lavori relativi agli impianti prevedono il ripristino della continuitÓ idraulica del fosso di San Giuliano, l’adeguamento e la sistemazione delle sezioni idrauliche, la regimazione delle acque di piattaforma, la realizzazione di un sistema di accumulo interrato per il riutilizzo delle acque piovane come riserva idrica antincendio.

Si prevede, inoltre, l'ottimizzazione delle reti e dei servizi esistenti mediante l’interramento dei cavi elettrici e la minimizzazione dei rifiuti prodotti dal cantiere da conferire in discarica, mediante il riutilizzo del 98% dei materiali di risulta dalle operazioni di demolizione e scavo, al fine di consentire un elevato risparmio in termini di sostenibilitÓ ambientale mediante l’azzeramento dei trasporti in discarica.

Argomenti

Condividi