Sezione salto blocchi

Registrati ai servizi APP IO e ricevi tutti gli aggiornamenti dall'ente
APP IO

Asili nido: accolto il 100% delle richieste, 186 bimbi nelle strutture comunali o convenzionate e accreditate

comunicato
17/10/2023

╚ del cento per cento la quota di assegnazione di posti negli asili nido comunali o convenzionati e accreditati con l’ente: tutte le 186 richieste presenti nella graduatoria del luglio scorso sono state soddisfatte e all’orizzonte si profila un ampliamento delle opportunitÓ con bimbi con etÓ compresa tra tre mesi e tre anni. 

A darne notizia sono stati il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore con delega alle Politiche educative e scolastiche e asili nido, Manuela Tursini, nel corso di una conferenza stampa cui ha preso parte anche il Presidente del Consiglio comunale, Roberto Santangelo, i consiglieri comunali Laura Cococcetta e Guglielmo Santella e il Segretario generale del Comune dell’Aquila, dirigente del Settore del Settore Politiche per il Benessere della Persona, Servizi demografici e Politiche di genere, Lucio Luzzetti. 

╚ stata avviata la procedura, inoltre, per la concessione, dietro la corresponsione di un canone annuo, del Musp ex Micarelli per adibirlo a Nido d’infanzia, dove dei cinquanta bambini complessivi previsti, 25 saranno ammessi da graduatoria comunale, mentre verranno incrementati di ulteriori 24 unitÓ i posti convenzionati con il Nido situato all’interno di Nuova Casetta Fantasia, gestito dall’Afm. 

“All’Aquila, tutte le famiglie che hanno fatto richiesta, hanno ottenuto un posto in asilo nido. Un primato nazionale che, grazie a oculate politiche di bilancio e a una visione che ci vede in prima linea nel sostegno alle famiglie, ci consente di raggiungere il 60% della copertura sui nati nell’anno in corso. Considerate la raccomandazione europea, che prevede una soglia del 45%, e la condizione di area interna, ci sembra una risposta importante alle necessitÓ delle mamme e dei papÓ, in linea con le politiche di governo. Si pensi che in media, i comuni periferici e ultraperiferici non raggiungono il 20% di soddisfazione. Per noi le famiglie sono il cuore della comunitÓ e le fondamenta della rinascita. L’amministrazione pubblica ha il dovere di sostenerle affinchÚ trovino una dimensione di vivibilitÓ e anche in L’Aquila una cittÓ accogliente e a misura dei piccoli” ha dichiarato il sindaco Biondi. 

“Un traguardo che concretamente lancia un segnale importante alla cittÓ: per questa maggioranza e questa amministrazione i bisogni dei bimbi, delle madri e dei padri sono al centro dell’agenda politica. Questo risultato, fino ad ora unico nella storia politica e amministrativa della cittÓ, rappresenta un motivo di soddisfazione e, al contempo, uno sprone a migliorarci ulteriormente, ascoltando quelle che sono le istanze che arrivano dal territorio e provando, con impegno e lavoro costanti, a dare soluzioni” ha sottolineato il presidente Santangelo. 

“Quella fornita dall’amministrazione Ŕ una risposta importante, che pone al centro non solo le necessitÓ dei genitori che lavorano ma di tutte le donne, delle loro esigenze, e dei bambini che hanno il diritto di poter usufruire del potere educativo e pedagogico offerto dal nido. Mai nella storia di questo Ente era stata esaurita per intero la graduatoria dei richiedenti e ci pone, come Comune, tra gli esempi pi¨ virtuosi a livello nazionale. – ha commentato l’assessore Tursini - Per questo, al fine ampliare al massimo la fruizione di questa opportunitÓ e in vista della pubblicazione del prossimo avviso per l’acquisizione delle nuove domande di ammissione al sevizio, previsto per il mese di novembre, aumenteremo i posti nei nidi, presso l’ex Musp Micarelli e Casetta Fantasia. Uno sforzo significativo ma che dimostra la grande attenzione dell’amministrazione nei confronti dei pi¨ piccoli e dei loro genitori”. 

 

Argomenti

Condividi